• Sionismo ebraismo a Milano

    Il complesso tessuto socio-culturale che alimenta il lavoro di Franco Levi


    Diverse ed eterogenee sono le pubblicazioni di Franco Levi, giornalista a Milano.

    Sionismo ed ebraismo a Milano sono costante motivo di riflessione e confronto tra Franco Levi e i suoi sostenitori.

    Da sempre si interessa al movimento sionista, del quale è un ambasciatore a livello internazionale, grazie alla sua più importante opera.

    L’opera in questione è la traduzione del saggio dello scrittore israelo-canadese Barry Chamish, “Chi ha ucciso Yitzhàk Rabìn”, un affresco dipinto sotto nuova luce dell’assassinio dell’ex primo ministro israeliano Yitzhàk Rabìn, da cui si evincono sfaccettature socio-politiche, economiche e culturali finora insospettate.

    A tal proposito si rivela quindi più che doveroso fare una piccola introduzione di cosa è il sionismo, concetto tanto caro a Franco Levi.

    Il termine sionismo deriva da Siòn, nome di una delle colline di Gerusalemme, precisamente quella su cui sorge la parte più antica della città.

    Con questo appellativo, per estensione, gli Ebrei chiamano Gerusalemme.

    Non a caso viene anche utilizzato per indicare il movimento politico moderno che ha come finalità preservare, incrementare e diffondere la coscienza collettiva della cultura ebraica aspirando alla creazione di uno Stato nazionale ebraico. A Milano, sionismo ed ebraismo , come in ogni parte del mondo, sono strettamente correlati in quanto il sionismo affonda le sue radici spirituali nell’ebraismo.

    Il fondatore del movimento sionista fu il giornalista e drammaturgo austro-ungarico, Theodor Herzl.

    Proprio su Theodor Herzl vertono diverse lezioni universitarie che la moglie di Franco Levi, Maria Teresa Levi Dal Monte MeHar, ha tenuto per anni all’Università Cà Foscari di Venezia.


    Per chi volesse immergersi in queste intricata e contraddittoria vicenda, eccone i riferimenti bibliografici:


    Titolo: "Chi ha ucciso Yitzhàk Rabìn”;Autore: Chamish Barry, ( trad.Levi Franco);Pubblicazione: Milano : ENA Editrice;

    400 p.;
    Collana: Saggistica.